Storia

Il GRU russo

Storia del GRU, il servizio segreto militare russo, uscito indenne dalla caduta del muro di Berlino, in quanto collegato all'apparato militare anzichè all'apparato politico com'era il KGB.

Il “Glavnoye Razvedyvatelnoye Upravlenje” [GRU] o “Direzione centrale per le informazioni” è un apparato russo di intelligence ad indirizzo militare. Fu creato nel 1921 quando nasceva la 2^ direzione dello Stato Maggiore Generale dell’Armata Rossa.

Esso coordina le attività degli Spetsnaz e di particolari unità denominate:

  • “Raydoviki” , atte all’infiltrazione dietro le linee nemiche e alla raccolta delle informazioni militari, strategiche e tattiche,  e
  • “Vysotniki”, atte al sabotaggio.

Queste hanno a disposizione dei reparti speciali che sono organizzate in “osobovo naznachenija” o brigate per operazioni speciali.

In tutto sarebbero 16 brigate comandate direttamente da ufficiali del GRU.

Poi ci sonno nuclei antiterrorismo e controguerriglia che utilizzano armamenti speciali, studiati appositamente presso l’Istituto di Klimovsk, situato a 60 km a sud di Mosca.

Il GRU è organizzato in 12 uffici o reparti:

  • 1° reparto:  Intelligence in Europa, suddivisa in 5 aeree, con unna sezione operativa per ogni singola nazione.
  • 2° reparto: Raccolta e analisi informazioni nell’emisfero occidentale, e conta 7 direzioni: personale, analisi, operazioni Sigint, crittografia, sicurezza e comunicazioni.
  • 3° reparto: Raccolta e analisi informazioni in Asia.
  • 4° reparto: Raccolta e analisi informazioni in Africa e Medio oriente.
  • 5° reparto: Gestioni operazioni d’intelligence nelle forze armate: esercito, marina e aeronautica. In mare utilizzano le navi per la ricerca oceanografica e unità ausiliare che negli anni ’60 del XX secolo disponeva di oltre 55 navi, collegati a 12 istituti.
  • 6° reparto: Responsabile per le operazioni d’intelligence elettronica nelle ambasciate.
  • 7° reparto: Informazioni inerenti la NATO.
  • 8° reparto: analisi infrastruttura politica, economica e militare di ogni nazione appartenente alla NATO.
  • 9° reparto: Analisi tecnologie militari estere, spionaggio sistemi d’arma.
  • 10° reparto: Analisi sistemi produttivi inerenti le tecnologie militari e loro trasferimento in paesi esteri.
  • 11° reparto: Armamento nucleare.
  • 12° reparto: Attività “servescenno secretno”[top-secret]

+ direzioni speciali:

  • Direzione GRU responsabile nella sicurezza interna.
  • Direzione GRU responsabile dei reparti speciali.
  • Direzione GRU responsabile dei dipartimenti finanziari.
  • Direzione GRU responsabile dell’Intelligence spaziale, che comprende l’Intelligence navale, suddivisa a sua volta in 5 sotto-direzioni: flotta del nord, flotta del Pacifico, flotta del Mar Nero, flotta del Mar Baltico e flotta specializzata nelle attività spaziali.